Autore: Redazione

Cronaca

Sciopero dei trasporti lunedì 22 aprile. Trenord informa di possibili disagi per 23 ore

Brianza – Lunedì 22 aprile ci sarà uno sciopero che coinvolgerà il settore dei trasporti, in particolar modo il personale ferroviario. I treni gestiti da Trenord e Trenitalia saranno a rischio per 23 ore, come comunicato dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. L’agitazione, proclamata dalle sigle sindacali Osr Uilt-Uil e Orsa Ferrovie, è stata confermata dalle aziende interessate. Per quanto riguarda il trasporto pubblico locale (Tpl) e quindi gli autobus a Monza e in Brianza e la metro e i tram a Milano, lunedì 22 aprile sarà tutto regolare.

I treni garantiti da Trenord per lo sciopero: gli orari
“Da lunedì 22 dalle ore 3 alle ore 2 del 23 aprile 2024, è stato proclamato uno sciopero del servizio regionale in Lombardia che potrà generare ripercussioni sulla circolazione ferroviaria. Il servizio regionale, suburbano, la lunga percorrenza di Trenord e il servizio aeroportuale potranno subire variazioni e/o cancellazioni”, scrive Trenord sul proprio sito.
“Negli orari 6-9 e 18-21 potranno viaggiare i treni presenti nella lista dei servizi minimi garantiti. Attenzione! – avverte l’azienda -. Nella fascia serale i treni con arrivo nella destinazione finale oltre le ore 21 non potranno essere garantiti”.
Nel caso di cancellazione dei treni del servizio aeroportuale, saranno istituiti bus senza fermate intermedie tra:
Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto per il Malpensa Express. Da Milano Cadorna gli autobus partiranno da via Paleocapa 1.
Stabio e Malpensa Aeroporto per il collegamento aeroportuale S50 Malpensa Aeroporto – Stabio.

Lo sciopero dell’altavelocità
Osr Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt-Uil, Ugl ferrovieri, Slm-Fast-Confsal e Orsa Ferrovie hanno proclamato un’agitazione di 8 ore in Veneto del personale Trenitalia. Capitreno, macchinisti e capi servizi treno incroceranno le braccia dalle 9.01 alle 17. Uno sciopero che coinvolge anche i treni dell’altavelocità e che probabilmente avrà ripercussioni anche sui convogli che collegano Milano e le città venete

Eventi

Nel Parco di Monza torna per la 7^ Edizione il Picnic Festival

Ritorna al Parco di Monza  Il PIC NIC D’ITALIA, arrivato alla 7^ Edizione; un evento dedicato al mondo dello street food e degli intrattenimenti, in una cornice davvero d’eccezione!
Otto giornate dedicate all’ottimo cibo di strada, allo stare insieme e a momenti di grande divertimento.
Un evento che regalerà ai suoi ospiti un viaggio gastronomico, attraverso specialità nazionali e internazionali di grande qualità, accompagnate da attività dedicate a grandi e piccini 

I migliori street chef italiani e dal mondo, con i loro ottimi piatti on the road sia dolci che salati per accontentare tutti i palati; Una selezione di ottime birre; Una comoda area tavoli coperta.

PROGRAMMA EVENTI:

MERCOLEDÌ 24 APRILE

GRANDE INAUGURAZIONE – ore 18.00

Leo Mas Show: spettacoli di cabaret e trasformismo – ore 20.00

Silent Disco – ore 22.00

GIOVEDÌ 25 APRILE

Giochi in legno: oltre 50 giochi realizzati da esperti artigiani che risvegliano un modo di giocare fatto di manualità, inventiva e fantasiosa immaginazione – dalle 10.00 alle 20.00

Spazio culturale/laboratori – ore 15.00

Baby Dance – ore 16.00

Musica dal vivo: PUNTO IT, i migliori successi della storia della musica italiana – ore 21.30

VENERDÌ 26 APRILE

Spettacolo di ballon art – ore 18.30

Musica dal vivo: VOGLIO TORNARE NEGLI ANNI 90®, il format ufficiale dedicato agli anni novanta – ore 22.00

SABATO 27 APRILE

Laboratorio di aquiloni – ore 15.00

Spettacolo di ballon art – ore 18.00

Leo Mas Show: spettacoli di cabaret e trasformismo – ore 20.00

Silent Disco – ore 22.00

DOMENICA 28 APRILE

Giochi in legno: oltre 50 giochi realizzati da esperti artigiani che risvegliano un modo di giocare fatto di manualità, inventiva e fantasiosa immaginazione – dalle 10.00 alle 20.00

3° Raduno Cosplay Lombardia – dalle 12.00 alle 20.00

Spazio culturale/laboratori – ore 15.00

Baby Dance – ore 16.00

Spettacolo di ballon art – ore 18.00

LUNEDÌ 29 APRILE

Spettacolo di magia – ore 18.00

MARTEDÌ 30 APRILE

Spettacolo di ballon art – ore 18.00

Serata in musica: LO ZOO DI 105, by Radio 105, con Pippo Palmieri & Wender – ore 22.00

MERCOLEDÌ 1 MAGGIO

Giochi in legno: oltre 50 giochi realizzati da esperti artigiani che risvegliano un modo di giocare fatto di manualità, inventiva e fantasiosa immaginazione – dalle 10.00 alle 20.00

Spazio culturale/laboratori – ore 15.00

Baby Dance – ore 16.00

Leo Mas Show: spettacoli di cabaret e trasformismo – ore 18.00

CronacaSanità

Al S.Gerardo salvano la gamba di un 35enne affetto da malattia grave che non poteva più camminare

Monza -Dopo una partita di calcetto non riesce più a camminare: i chirurghi vascolari del San Gerardo riconoscono una malattia rara e salvano la gamba di un giovane siciliano con un delicato intervento.
L’uomo di 35 anni è stato operato presso la Fondazione IRCCS San Gerardo dei Tintori di Monza per una rara patologia che ha interessato un’arteria della gamba, la quale gli aveva causato gravi problemi alla vascolarizzazione dell’arto inferiore destro.
Circa un anno prima il paziente, residente in Sicilia, durante una partita di calcetto, aveva accusato un intenso dolore alla gamba destra, poi spontaneamente regredito ma, da allora, camminare era diventato difficile a causa dei dolori che insorgevano dopo pochi passi.
Gli esami a cui è stato sottoposto hanno consentito di diagnosticare una rara patologia, denominata malattia cistica avventiziale a carico dell’arteria poplitea che colpisce tipicamente i giovani e consiste nella formazione di plurime cisti nello spessore della parete arteriosa, che determinano una compressione sul vaso riducendo il passaggio del sangue.
Le cisti nel tempo tendono ad accrescere comprimendo sempre di più il vaso che decorre dietro al ginocchio e peggiorando il passaggio del sangue fino a mettere in pericolo la vitalità della gamba.
“La terapia chirurgica – spiega il dott. Vittorio Segramora, direttore della Chirurgia vascolare – consiste nell’eliminare completamente il tratto di arteria coinvolto dalla degenerazione cistica e sostituirlo con una vena prelevata dal paziente stesso. Si tratta di un intervento delicato e reso difficoltoso delle tenaci aderenze che le cisti determinano con le strutture adiacenti e che impongono un meticoloso ed attento isolamento dei nervi (nervo sciatico- popliteo-esterno) e delle vene (vena poplitea) che devono essere preservati per garantire la normale funzionalità della gamba”.
Il dott. Segramora con il dott. Savino Pasquadibisceglie, aiuto chirurgo vascolare, insieme alla dott.ssa Margherita Scanziani, anestesista, gli infermieri e tutto lo staff di sala operatoria, hanno condotto un intervento durato circa tre ore riuscendo a salvare l’arto inferiore del giovane paziente che, dopo pochi giorni, è stato dimesso ed oggi è tornato ad una vita normale senza ulteriori disturbi.


Cronaca

Parcheggia in sosta vietata e quando lo multano minaccia e aggredisce gli agenti della Polizia Locale: arrestato un monzese

Monza – Ieri pomeriggio in via Solferino all’incrocio con via Mauri una pattuglia della Polizia Locale su segnalazione pervenuta alla centrale operativa, interveniva per la presenza di un veicolo in sosta irregolare che recava intralcio. Mentre gli agenti erano intenti a sanzionare il veicolo, si avvicinava un individuo nato a Monza classe 1977 che iniziava ad inveire pesantemente contro gli operanti, minacciandoli di morte e di voler dar fuoco sia a loro sia al veicolo di servizio.

Durante le successive attività di identificazione aggrediva gli agenti che dopo una breve colluttazione lo arrestavano e lo accompagnavano in ufficio dove è stato rinchiuso in camera di sicurezza. L’udienza di convalida è avvenuta per questa mattina 15 aprile, al tribunale di Monza. Dopo la convalida dell’arresto al soggetto è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di quotidiana presentazione alla Polizia Giudiziaria e l’obbligo di dimora nel comune di domicilio

Cronaca

Operazione della GdF: arrestate 14 persone. L’organizzazione mafiosa, attiva anche in Brianza, era specializzata nell’infiltrarsi nei locali di intrattenimento

Brianza -La Guardia di Finanza ha eseguito oggi 15 aprile un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per 14 persone “parte di un sodalizio mafioso di matrice ‘ndranghetista” attivo anche in provincia di Monza e Brianza .

Dalle indagini è emersa la capacità della mafia calabrese di infiltrarsi nei locali di intrattenimento tramite un “referente” che si occupava dell’acquisizione e della gestione di numerosi locali. La ‘Ndrangheta poteva contare sulla collaborazione di diversi prestanome cui veniva attribuita “fittiziamente” la titolarità di diversi esercizi commerciali in Lombardia e in Piemonte.  In particolare, si legge nella nota firmata dal procuratore di Milano Marcello Viola, sono state sequestrate, da parte della Guardia di finanza, quattro società di capitali “titolari di altrettanti esercizi commerciali di somministrazione di cibi e bevande, in quanto di valore sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati dall’amministratore di fatto e dai compiacenti prestanome”.  

 L’indagine, condotta con il supporto del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata di Roma e dell’Europol, ha permesso di disarticolare l’associazione ‘ndranghetista, che riconosceva nella potente cosca Piromalli “un suo solido punto di riferimento” si legge nel comunicato della procura di Milano.  L’inchiesta ha permesso anche di svelare le dinamiche del gruppo, capeggiato da un soggetto munito della dote ‘ndranghetista di ‘Vangelo’, ossia una figura intermedia capace di redimere le controversie, pianificare e organizzare gli associati nelle diverse azioni criminali nel territorio milanese anche nel business dello smaltimento dei rifiuti, “utilizzando come discariche aree protette e capannoni industriali abbandonati”.  Tra le attività estorsive per il ‘recupero crediti’, invece, figura “la stipula di contratti di somministrazione fittizi in assenza di effettive esigenze di impiego di forza-lavoro, per truffare numerose agenzie di lavoro interinale con la complicità dei lavoratori somministrati che, sistematicamente, retrocedevano gli stipendi ai sodali del gruppo criminale”.  

Cronaca

Giornata calda sulla SS36 : alcuni incidenti, diversi feriti e traffico in tilt come da copione

Traffico notevole oggi sulla SS36 dove, complice la giornata quasi estiva, in molti hanno deciso di passare la domenica fuori porta . Poco prima delle 10 nel comune di Briosco e precisamente nel tratto Capriano – Veduggio lungo la corsia nord un primo incidente tra un’auto e una moto ha fatto registrare ben 11 feriti . Sul posto sono intervenute due ambulanze e un’automedica Dei feriti soccorsi dal personale sanitario due sono stati trasferiti all’ospedale di Lecco.


Sul posto oltre ai medici e paramedici del 118, i vigili del fuoco e la polizia stradale . Inevitabili le ripercussioni sul traffico con code chilometriche .


Intorno alle 13,30 sempre sulla SS36 nel tratto tra Carate brianza – Seregno centro un altro incidente nel quale fortunatamente non si sono registrati feriti .


Poco prima delle 18 sulla corsia Nord nella Galleria Monza due auto sono entrate in collisione . Il sinistro ha visto coinvolte 9 persone . Sul posto aumbulanze del 118, vìgili del fuoco e Polizia Stradale

Intorno alle 19 lungocorsia Nord nel tratto Lissone/Muggio – Lissone ovest/Desio sud incidente tra due auto con il coinvolgimento di 2 persone un maschio 47enne ed una donna 73enne trasportata poi al san Gerardo di Monza –

Cronaca

Controlli del sabato sera : la Polizia Stradale ritira 13 patenti, una carta di circolazione e sequestra un veicolo

Monza – La Polizia di Stato, con il reparto della Sezione Polizia Stradale di Monza, da inizio aprile, ha eseguito, soprattutto nel fine settimana, sistematici servizi di controllo contro l’uso di alcool e sostanze stupefacenti da parte degli automobilisti.   In particolare, ha dislocato sul territorio sei pattuglie della Polizia Stradale, coordinate da un Commissario Capo della Polizia di Stato. 

Il posto di controllo, svolto lungo un’arteria principale del capoluogo brianzolo, ha come bilancio finale : fermati e controllati 56 veicoli e identificate 75 persone, tra conducenti e passeggieri.

Durante i controlli, sono state ritirate 13 patenti di guida, una carta di circolazione ed è stata sequestrata un’autovettura e 6,9 grammi di cannabinoidi. A conclusione dell’attività svolta, le sanzioni elevate ai sensi del Codice della Strada sono state 15, per un totale di 150 punti decurtati dalle patenti di guida dei conducenti sanzionati.

Particolare attenzione degli operatori è stata rivolta ai conducenti che sono stati tutti sottoposti, tramite apparecchiature specializzate in dotazione ad ogni pattuglia, ad accertamenti atti a verificare l’eventuale assunzione di alcol e/o sostanze stupefacenti. Delle 14 conducenti donne controllate, delle quali 4 tra i 23 ed i 27 anni, 6 tra i 28 e 32 anni e 4 oltre tale età, 5 di esse hanno subito il ritiro della patente di guida in quanto positive all’assunzione di alcol. Per 2 di esse è scattata anche la denuncia penale in quanto il tasso alcolemico eccedeva i 0,8 g/l.

Tra i 42 conducenti uomini controllati, dei quali 2 tra i 18 ed i 22 anni, 8 tra i 23 ed i 27 anni, 5 tra i 28 ed i 32 anni e 27 oltre tale età, 5 hanno subito il ritiro della patente di guida per guida in stato d’ebbrezza; per 2 di essi e scattata la denuncia penale perché il tasso alcolemico accertato superava i 0,8 g/l. Inoltre, 2 conducenti, sottoposti a prelievo salivale da parte del Medico della Polizia di Stato, sono risultati positivi all’assunzione di sostanza stupefacente; per essi è scattato il ritiro preventivo della patente di guida e se anche la seconda prova prevista, effettuata in laboratorio, risulterà positiva, anche per essi scatterà la denuncia penale e la sospensione della patente di guida.

Cronaca

Apre la ” Bakery “al Centro di Formazione Sandro Pertini: si potranno acquistare pane, pizze e focacce

SEREGNO – Il posto nuovo per acquistare pane, pizza o focacce? A Seregno la risposta è scontata: si va al Centro di formazione professionale “Sandro Pertini”. Nella sede di via Monte Rosa gestita dall’Afol (Agenzia formazione orientamento lavoro) di Monza e Brianza, infatti, in settimana è stata inaugurata una “bakery”. Nome internazionale per l’attività di panificatore, ma non vuole essere soltanto un vezzo linguistico: in questa scuola si guarda avanti e i ragazzi sono sempre più lanciati verso il futuro e verso le sfide professionali che li attendono.

A testimoniare l’importanza che viene attribuita a questa nuova struttura erano anche gli ospiti intervenuti all’inaugurazione: la Prefetta Patrizia Palmisani, il sindaco Alberto Rossi, ma anche Luca Santambrogio (presidente della Provincia di Monza e Brianza) con le forze dell’ordine.

“E’ un progetto che mi piace molto – ha dichiarato Palmisani -. Quando anni fa mi avevano manifestato l’intenzione di dare concretezza a questa idea, avevo subito risposto che mi sarebbe piaciuto essere presente. E’ un’idea innovativa, ha il grande pregio formare i ragazzi in linea con quelle che sono le richieste delle aziende. E poi risponde anche all’idea di avere uno spazio in più di aggregazione a favore dei giovani, necessità che è emersa più volte parlando con i sindaci. Mi congratulo con chi ha portato avanti l’idea, non posso fare altro che ringraziare per questa sensibilità”.

Il presidente Santambrogio ha voluto spiegare ai ragazzi che si tratta di un progetto fortemente voluto, ha richiesto tempo e investimenti. Ma soprattutto tutto questo perché si è deciso di investire sui ragazzi. A loro ora il compito di dare valore alla “bakery” e al lavoro che svolgeranno.

“Un momento così – ha aggiunto il sindaco Alberto Rossi -, non è scontato. La presenza della Prefetta, io e il presidente con la fascia al collo, non è una cosa così scontata. I ragazzi devono capire che questo oggi è considerato il momento più importante in tutta la provincia di Monza e Brianza. Perché assume questa importanza? Perché la scuola, lo spazio del sapere, diventa il luogo del saper fare. E’ una grande opportunità per tutti. E’ anche un punto di inizio per la trasformazione di questo spazio, di cui pochi parlano perché nascosto dalla cancellata e dalle piante, ma che con questo primo atto si aprirà sempre di più al territorio. Il prossimo passo, grazie anche alla Provincia di Monza e Brianza, sarà quello di realizzare sempre all’interno di questa proprietà il Centro per l’Impiego. Questo, insomma, sarà luogo di formazione, di aggregazione, ma anche risorsa per tutte le necessità occupazionali di questa area della Brianza”.

Conclusi i discorsi, al via il momento dell’assaggio per tutti: i ragazzi della “bakery” hanno dimostrato di saperci fare. Per acquistare però i prodotti direttamente da loro bisognerà aspettare il mese di settembre. Fidatevi: vi stupiranno davvero.

( Fonte Gualfrido Galimberti . Seietrenta.com )

Cronaca

Arrestati due pusher : nascondevano la droga nel tettuccio dell’automobile

Desio – I carabinieri della Sezione Radiomobile di Desio hanno arrestato in città un 29enne, senza fissa dimora, irregolare sul territorio nazionale e un 32enne, residente a Cesano Maderno. I due sono stati fermati durante un normale controllo mentre erano a bordo di un veicolo in una zona segnalata come piazza di spaccio. Nell’ispezionare il mezzo di trasporto, gli operanti hanno scoperto, avvolti in un involucro di cellophane occultato in un’intercapedine del tettuccio , cinque dosi di cocaina del peso complessivo di 4 grammi. Addosso ai fermati è stata trovata altra droga e 1.600 euro, in banconote di vario taglio, ritenute provento dell’attività di spaccio. Per i due è scattato l’arresto con l’accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio; nei loro confronti il giudice ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria..

Cronaca

Perde il controllo di una Panda sulla SS36, carambola contro il guard-rail e centra un’ altra auto

Carate Brianza – Incidente intorno alle ore 13 di oggi sabato 13 aprile nel tratto carate brianza sud – carate brianza nord della SS36 direzione nord .Un 26enne avrebbe perso il controllo della sua Fiat Panda andando a sbattere contro il new jersey centrale e poi rimbalzando contro un’altra vettura in transito. Soccorso in codice giallo l’uomo è stato trasportato al pronto soccorso del san Gerardo di Monza dai paramedici del 118 . Sul posto anche i Vigili del Fuoco e la Polizia Stradale . La carreggiata è stata temporaneamente chiusa per consentire i rilievi . Inevitabile la coda che ha raggiunto la lunghezza di oltre tre km.